Blog spia

Aiuta Valeria, una ragazza con autismo, maltrattata dai suoi insegnanti

niña maltratada

Questa storia ha toccato le nostre anime e vorremmo che tu ci aiutassi a sostenere Rocío, la madre di Valeria, una bambina di 9 anni con un grado medio di autismo, che è stata maltrattata dai suoi insegnanti e vogliamo che venga processata .

Questa è la storia di Valeria raccontata da sua madre Rocío Rodríguez di Dos Hermanas, un paese di Siviglia:

Mi chiamo Rocío , vengo da Due sorelle (Siviglia) e io sono la madre di Valeria , una ragazza di nove anni che cosa c'è che non va autismo grado medio. Due anni fa sono andato in una scuola normale, dove c'era un'aula di educazione speciale. Durante quel periodo stavamo vedendo che aveva comportamenti che non aveva mai avuto prima : era molto nervosa e autolesionista, si mordeva anche le mani.

Anche, Questi comportamenti sono scomparsi durante il fine settimana . Si comportava così solo quando andava a scuola. La situazione è peggiorata quando ha sofferto due crisi epilettiche per cui abbiamo dovuto ricoverarla in ospedale. Data la gravità della situazione, ci siamo consultati con diversi medici, i quali hanno concluso che lo stress aveva causato questi attacchi. Anche Gli consigliarono di cambiare scuola , poiché sembrava che lì si trovasse in una situazione insolita.

Date le raccomandazioni dei medici e i sospetti che avevamo, ci siamo incontrati più volte con il insegnanti di scuola , ma loro dicevano sempre di non aver visto assolutamente nulla di strano . Visto che le condizioni di Valeria non miglioravano, Abbiamo deciso di mettere un registratore nel suo zaino , per vedere come stava lì e cosa non andava in lui.

Le registrazioni che abbiamo ottenuto ci hanno fatto venire la pelle d'oca: abbiamo sentito come gli insegnanti urlavano costantemente a Valeria , parlando in modo dispregiativo del suo disturbo davanti a lei, con commenti come "Questa ragazza ha il cervello rotto" o "Questa ragazza è di psicopediatria" . Durante le sei ore di registrazione, ci sono stati anche momenti in cui si poteva sentire come minacciato di aggredirla fisicamente e anche come l'hanno fatto "presumibilmente".

Non esitiamo a metterne uno rimostranza non appena abbiamo sentito le registrazioni, sia per il Percorso amministrativo Per quanto riguarda la penale . Per l'amministrazione Ci hanno promesso alcune misure precauzionali che alla fine non sono state mantenute . I tre insegnanti denunciati, che erano i tutore di mia figlia, il logopedista dal centro e il tenere sotto controllo dall'aula, non continuano a praticare nel centro perché i genitori della scuola si sono opposti. In ogni caso, eravamo noi che dovevamo andarcene, come di solito accade nei casi di molestia, in cui la vittima finisce per andarsene.

Attualmente, due anni dopo gli eventi, i tre gli insegnanti continuano a lavorare in altri centri nella totale impunità . Attraverso procedimenti penali, oggi Siamo ancora nella fase di istruzione e Non sappiamo se il caso finirà per essere processato o se verrà archiviato , come è successo con casi simili in tutta la Spagna.

Per questo voglio rivolgermi ai membri del Parlamento dell'Andalusia , da allora Vengo dall'Andalusia e loro sono i miei rappresentanti in detta camera , quindi il caso di mia figlia è portato a processo con garanzie e non è archiviato.

Il abuso di potere Quello che Valeria ha sofferto è innegabile: è una bambina autistica, aveva solo sette anni, e c'erano tre donne adulte che "presumibilmente" l'hanno maltrattata. Valeria ha diritto a un processo equo , non solo per riparare il danno che abbiamo subito, ma anche per evitare che altri bambini subiscano la stessa cosa.

#Io sono Valeria

Per favore, ti chiediamo di firmare la petizione su change.org affinché prevalga la giustizia.